La soluzione per banchi refrigerati che valorizza i tuoi progetti riduce i consumi elimina i fermi impianto

Sappiamo tutti quanto sia competitiva la concorrenza nel settore refrigerazione, e specialmente nel settore HO.RE.CA.

Soprattutto oggi, che è fondamentale garantire la piena efficienza del sistema di refrigerazione ed il risparmio energetico che tutti si aspettano.
Qualunque sia il tipo di banco refrigerato che si vuole proporre:

 

la regola aurea è confinare gli alimenti all’interno di spazi protetti!

Qualsiasi tecnico riconosce che i sistemi di illuminazione contribuiscono a riscaldare la temperatura ambiente nella zona vendita e di conseguenza influenzano indirettamente le unità di evaporazione attraversando la barriera d’aria dei banchi frigo, soprattutto nel caso di quelli aperti.

Quindi: ottimizzare l’efficacia del convettore!

Sicuramente questo è l’obbiettivo, perché è fondamentale adattare e ottimizzare facilmente la barriera d’aria, in modo da limitare al massimo l’apporto di calore per induzione dall’aria ambiente.

Fino a qualche anno fa, le soluzioni erano limitate ai ventilatori con motore AC.

Oggi, è necessario garantire efficienza e risparmio, che si ottiene solo utilizzando i ventilatori con motore elettronico, comunemente chiamati ventilatori EC.

Fondamentalmente sono disponibili 3 tipologie di funzionamento:

  • a velocità fissa
  • a 2 velocità (programmabili da software)
  • a velocità variabile, con comando 0-10 Vdc

Se l’obiettivo è mantenere il flusso dell’aria a livello ottimale, e limitare gli scambi di calore tra l’area circostante e i prodotti alimentari in esposizione, diventa obbligatoria la scelta del ventilatore regolabile con il comando 0-10V.

Scelto il ventilatore EC appropriato, è basilare conoscere quanta corrente (mA) consuma l’ingresso del comando 0-10V del motore EC, perché ogni costruttore ha una gestione elettronica del motore diversa per serie e codice.

Questo è uno dei parametri fondamentali da chiedere al costruttore.

Prendiamo per esempio il ventilatore ebm-papst serie ACi4400 HHAU.

1 ventilatore EC serie ACi4400 HHAU consuma circa 8 mA.

Con 10 ventilatori EC serie ACi4400, il dispositivo di regolazione deve generare il comando da 0 a 10V con una corrente di almeno 80 mA, a cui si dovrebbe aggiungere un 10% extra per garantire un funzionamento in totale sicurezza.

Quindi per ottenere un livello ottimale nella gestione del flusso d’aria, in modo semplice ed efficace, è necessario utilizzare una soluzione di ventilatore EC regolabile, e verificare se il dispositivo di regolazione è in grado di gestire il carico in mA dei ventilatori collegati sul comando 0-10V.

Purtroppo in molti casi non tutti hanno esperienza sulle caratteristiche tecniche che devono avere i dispositivi per gestire in modo adeguato questi ventilatori, considerando che la regolazione è necessaria per ottimizzare il sistema ventilante, cioè rendere efficiente la barriera d’aria del banco refrigerato, controllando i ventilatori elettronici (EC) in modo efficace per conservare i valori impostati e mantenerli stabili alle esigenze di progetto.

L’inesperienza costringe molti a cercare anche soluzioni suggestive, come:

utilizzare improbabili comandi manuali economici, da pochi euro, proprio quelli che trovi anche su Amazon, per intenderci, ma che nonhanno abbastanza potenza (corrente cioè mA) per pilotare adeguatamente un intero gruppo di ventilatori EC,
utilizzare un comando manuale, magari uno per ventilatore!
con un deciso aumento dei costi, che trasforma la macchina in un inferno di cavi da collegare e un orrore artistico, con il solito quesito: funzionerà sempre bene?
utilizzare comandi di apparecchiature adattate, che costano troppo perché pensate per applicazioni diverse e comunque non adeguate al pilotaggio stabilizzato di un gruppo di ventilatori EC

 

Con queste soluzioni adattate, si può perdere la stabilità del segnale di comando e conseguentemente si altera la portata dei ventilatori.

Come? Basta poco!

Una variazione del 5% nell’alimentazione del dispositivo di comando, che non è progettato per compensare le variazioni della rete elettrica, e tutto il lavoro finisce nell’immondizia!

Insomma, come dice il saggio: uno spreco di tempo e denaro!

Il risultato è che se non si regola in modo adeguato e stabile il flusso d’aria del gruppo ventilante, si hanno importanti ripercussioni sui consumi energetici e sul funzionamento, rovinando l’efficacia della barriera d’aria che costantemente protegge i prodotti presenti nel banco frigo!

Questo espone a inefficienze e a guasti imprevisti e improvvisi del sistema, progettato per essere super tecnologico e super green, e sappiamo bene quanto costi un fermo impianto nel week-end, oltre alle lamentele dei clienti, che chiamano inc…zz…ti per tutti i prodotti che hanno dovuto gettare come spazzatura!

Per non parlare del rischio di fare un bel flambé dell’apparecchiatura che è stata scelta per un lavoro continuativo e gravoso, ma soprattutto duraturo, perché è un errore considerare il regolatore un semplice accessorio, e sbagliare la scelta di un componente determinante come il comando di regolazione dei ventilatori significa sempre il fallimento di tutto il lavoro di progettazione, con le inevitabili conseguenze!

Pensa: hai scelto di proporti sul mercato con un sistema di refrigerazione innovativo, componenti elettrici ed elettronici di qualità, lampade led e ventilatori EC, per offrire un sistema evoluto total green ad elevato risparmio energetico!

E poi la regolazione dei ventilatori, cuore dell’efficienza del sistema è affidata a prodotti improvvisati o adattati al bisogno ???

È una situazione senza vie di uscita?

 

NO!

 

Da oggi, un unico prodotto il comando multifunzione

 

Progettato per regolare ventilatori EC
Esempio: fino a 25 EBM-PAPST serie ACi4400 HHAU, gestiti contemporaneamente in modo stabile, efficiente e continuativo.

pezzi da acquistare

tempo per il cablaggio

tempo per la messa a punto

MINORI COSTI

Il miglioramento è visibilmente tangibile!

SICUREZZA

EFFICIENZA

RISPARMIO

 

 

 

 

 

 

 

 

e la naturale conseguenza è

Se anche tu vuoi smettere di dover scegliere tra il minore dei mali e toccare con mano tutti i vantaggi che i nostri clienti stanno già ottenendo grazie alle nostre soluzioni di regolazione.

Chiama subito il numero +39 030 6821611

Un nostro tecnico qualificato ti aiuterà a trovare la giusta soluzione!

E se non l’hai ancora fatto, scarica subito l’eBook gratuito.

Buona regolazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × due =